lunedì, 27, Maggio, 2024
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » News » Batteria: special Quick Charge dei top di gamma Android 2015

Batteria: special Quick Charge dei top di gamma Android 2015

In questo special dedicato ai tempi di ricarica della batteria, confrontiamo e classifichiamo i top di gamma Android 2015 focalizzando l’analisi sulla tecnologia Quick Charge di Qualcomm, che assicurano la ricarica veloce da 0 % a 100%.

Speciale Quick-Charge

 Qualcomm è stata la prima azienda ad aprire la strada della ricarica veloce per gli smartphone con la sua tecnologia Quick Charge 1.0, che ha utilizzato un’efficiente conversione switchmode in grado di massimizzare i 10 watt di energia disponibili via USB. Questa prima generazione Quick Charge è stata progettata per ridurre i tempi di ricarica della batteria fino al 40% rispetto ai normali processi ed è stata resa disponibile nel 2012.

2

La seconda generazione, QuickCharge 2.0, è stata resa disponibile su gran parte dei dispositivi con a bordo il processore Snapdragon 800. Il supporto per tale tecnologia era presente ma i produttori di telefoni decisero di mantenere gli stessi caricabatterie, così molti telefoni sono stati commercializzati con caricatori dalla potenza più bassa creando confusione tra gli utenti sul fatto che supportassero o meno Quick Charge 2.0 (confusione che persiste tuttora). In seguito, il cinese Oppo ha introdotto il suo caricabatteria VOOC con lo smartphone Find 7, soluzione particolarmente sorprendente da 4.5 Ampere, molto più del resto dei telefoni e tablet esistenti sul mercato con la stessa potenziale elettrica da 5 Volt.

3

Gli ingegneri di Oppo hanno descritto nei dettagli le potenzialità del VOOC: un nuovo tipo di connettore USB a 7 pin anziché 4 (in grado, quindi, di rilasciare più energia elettrica), una batteria con maggiori pin e la cella della batteria composta da tre celle, ognuna delle quali è capace di caricare simultaneamente a 1.5A. Oppo Find 7 ricaricava più velocemente di ogni altro telefono esistente senza il rischio per la batteria di scoppiare per la rapidità di ogni cella caricata con 5V/1.5A. Oppo Find 7 impiega appena un’ora e 22 minuti per la ricarica completa. Infine, circa un mese fa, Samsung ha immesso sul mercato il Galaxy S6 con la sua tecnologia Fast Adaptive Charging e il telefono ha superato tutti i precedenti record, anche quello del VOOC di Oppo.

Il Galaxy S6 impiega rispettivamente circa 78 minuti, o un’ora e 18 minuti, per passare dal completo esaurimento della batteria alla piena ricarica. E’ oggi il primo della classifica, in assoluto. La tecnologia Fast Adaptive Charging di Samsung è stata lanciata inizialmente sul Note 4, ma con la batteria più grande dei phablet gli effetti di questa tecnologia non si sono rivelati abbastanza evidenti. Fatte le dovute premesse, date un’occhiata ai top di gamma 2015 dalla ricarica più veloce, da 0% a 100%, che vi presentiamo in ordine di classifica.

4

1. Samsung Galaxy S6

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 1 ora e 18 minuti
  • Caricabatteria: 9V / 1.2A | 5V / 2A
  • Capacità batteria: 2550mAh
  • Durata batteria: 7 ore e 14 minuti

Il Samsung Galaxy S6 ricarica molto rapidamente usando la tecnologia Fast Adaptive Charge (carica adattabile veloce), che Samsung ha progettato per essere addirittura più veloce della tecnologia Quick Charge 2.0 di Qualcomm. Galaxy S6 vince il confronto su tutti gli altri top di gamma 2015 registrando i tempi di ricarica della batteria più bassi, come hanno dimostrato i risultati di benchmark AnTutu pubblicati di recente da PhoneArena. – LEGGI ANCHERecensione Samsung Galaxy S6

2. Oppo Find 7a

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 1 ora e 22 minuti
  • Caricabatteria: VOOC at 5V / 4.5A
  • Capacità batteria: 2800mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 6 minuti

Oppo Find 7a può sorprendere coloro che non conoscono il segreto della sua tecnologia di ricarica, il caricabatteria VOOC che è davvero impressionante. La tecnologia permette al telefono di andare oltre il 75% di carica in soli 30 minuti, mentre per una ricarica piena necessita di un’ora e 22 minuti.

3. Samsung Galaxy Note 4

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 1 ora e 35 minuti
  • Caricabatteria: 9V / 1.2A | 5V / 2A
  • Capacità batteria: 3220mAh
  • Durata batteria: 8 ore e 43 minuti

Il Samsung Galaxy Note 4 presenta una batteria spaziosa, ma è la magica tecnologia di Fast Adaptive Charge che gli consente di ricaricare rapidamente – in appena un’ora e 35 minuti. Un buon extra per il Note 4 e altri dispositivi top di gamma Samsung sta nel fatto che la batteria è rimovibile. LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 4: recensione completa.


4. Google Nexus 6

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 1 ora e 38 minuti
  • Caricabatteria: Turbo 1 a 9V / 1.6Amps | Turbo 2 a 12V / 1.2Amps | Standard a 5V / 2A
  • Capacità batteria: 3220mAh
  • Durata batteria: 7 ore e 53 minuti

Il Google Nexus 6 è dotato di un caricabatteria Motorola Turbo che gli permette di ricaricare la massiccia batteria da  3220mAh molto rapidamente,  in appena un’ora e 38 minuti. LEGGI ANCHENexus 6: recensione completa.

5. HTC One M9

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 1 ora e 46 minuti
  • Caricabatteria: 5V / 1.6A
  • Capacità batteria: 2840mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 25 minuti

HTC One M9 viene venduto col supporto completo per Quick Charge 2.0 (incluso un caricabatteria compatibile nella confezione), che aggiunge un necessario miglioramento alla velocità della sua batteria insieme al lucente unibody e ad una batteria da 2840mAh. LEGGI ANCHE: HTC One M9: recensione completa.

6. LG G3

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore
  • Capacità batteria: 3000mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 14 minuti

LG G3 finisce nella categoria dei dispositivi con capacità di ricarica più bassa, che necessitano di 2 ore e oltre per recuperare. La batteria da 3000mAh viene ricaricata in 2 ore esatte. LEGGI ANCHE: LG G3: recensione completa.

7. OnePlus One

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore
  • Capacità batteria: 3100mAh
  • Durata batteria: 8 ore e 5 minuti

OnePlus One potrebbe sembrare l’esatto clone dell’Oppo Find 7 e 7a, ma non possiede la stessa tecnologia di ricarica VOOC e ha bisogno di 2 ore per ricaricarsi completamente.

8. Samsung Galaxy S5

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore e2 minuti
  • Caricabatteria: 5V / 2A
  • Capacità batteria: 2800mAh
  • Durata batteria: 7 ore e 38 minuti

Il Galaxy S5 è alimentato da una batteria da 2800mAh, che lo colloca tra i dispositivi con velocità di ricarica media con 2 ore e 2 minuti di recupero completo.

9. LG G4

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore e 7 minuti
  • Caricabatteria: 5V / 1.8A
  • Capacità batteria: 3000mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 6 minuti

LG G4 è uno dei top di gamma Android che rientra nella categoria dei dispositivi supportati dalla tecnologia incorporata di QuickCharge 2.0. Il processore Snapdragon 808 non supporta, però, la ricarica rapida della batteria, che non è utilizzabile attraverso il caricabatteria da 1800 mAh (5 Volt e 1,8 Ampere) presente all’interno della confezione. Tutto questo si traduce in un tempo di ricarica completa di 2 ore e 7 minuti.

Per poter sfruttare la tecnologia Quick Charge 2.0 integrata nel chip dello smartphone è necessario dotare LG G4 di un caricabatteria da 8 Volt e 2 Ampere, alternativo, di terze parti, da acquistare separatamente. Secondo quanto afferma Qualcomm, Quick Charge 2.0 permette di caricare una batteria da 3.300 mAh dallo 0% al 60% in soli 30 minuti. I test eseguiti da siti attendibili come Pocketnow danno questo risultato: la batteria da 3.000 mAh del LG G4 arriva ad una carica del 16% in 12 minuti e del 25% in 19 minuti.

10. Samsung Galaxy Note 3

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore e 15 minuti
  • Caricabatteria: 5V / 2A
  • Capacità batteria: 3200mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 8 minuti

Lo scorso anno, in occasione del suo lancio sul mercato, il Note 3 si è rivelato tra i migliori telefoni in termini di durata della batteria ma ora, a solo un anno di distanza, viene classificato tra le file basse in termini di velocità di ricarica della batteria e di longevità.

11. Motorola Moto G (2014)

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore e 31 minuti
  • Capacità batteria: 2070mAh
  • Durata batteria: 6 ore e 17 minuti

L’originale Moto G ha impressionato per la longevità della sua batteria, ma l’edizione 2014 del telefono è arrivata con un ampio display da 5 pollici, quindi la durata della batteria ha accusato il colpo. Anche i tempi di ricarica non raggiungono la parità con i maggiori top di gamma Android perché il processore Snapdragon 400 di cui è dotato non supporta la tecnologia Quick Charge di Qualcomm.

12. Motorola Moto X (2014)

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 2 ore e 56 minuti
  • Capacità batteria: 2300mAh
  • Durata batteria: 5 ore e 45 minuti

Anche il Moto X (edizione 2014) non risulta un campione in fatto di longevità della batteria e di tempi di ricarica e si classifica decisamente in fondo alla classifica.

13. Sony Xperia Z3 Compact

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 3 ore e 28 minuti
  • Capacità batteria: 2600mAh
  • Durata batteria: 10 ore e 2 minuti

Alcune società hanno deciso di commercializzare dispositivi con batterie di grande durata a dispetto di tempi di ricarica non proprio grandiosi. Stiamo parlando di Sony, ovviamente. La società è tra le migliori in fatto di longevità della batteria, come nel caso di Z3 Compact, ma impiega un’eternità a ricaricarsi – 3 ore e 28 minuti.

14. Sony Xperia Z3

  • Tempo di ricarica (da 0% a 100%): 3 ore e 55 minuti
  • Capacità batteria: 3100mAh
  • Durata batteria: 9 ore e 29 minuti

Xperia Z3 è un altro smartphone Sony dotato di una batteria tra le migliori che non si può definire il massimo, però, in fatto di ricarica – impiega 3 tormentose ore e 55 minuti per la ricarica piena (praticamente, 4 ore). Sarebbe meglio metterlo sotto carica notturna e fare una ricarica veloce durante il giorno.

Xperia Z3 supporta QuickCharge 2.0, ma la causa di una ricarica della batteria così lenta risiede nel caricabatteria da 0.85A. L’unica soluzione è acquistare un caricabatteria più veloce, compatibile con QuichCharge 2.0.


Guarda anche

durata batteria facebook

Come prolungare la vita della batteria dello smartphone anche se usi sempre Facebook

L’app di Facebook è in continuo aggiornamento. Nuove funzionalità sempre più tecnologiche e che ci …

riconoscere i Galaxy Note 7 non difettosi

Come riconoscere i Galaxy Note 7 non difettosi di Samsung

Abbiamo visto diversi giorni fa il clamoroso richiamo, effettuato da Samsung, per quanto attiene il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *