mercoledì, 20, settembre, 2017
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...

FAQ: Modding e Sviluppo Android

Modding e Sviluppo Android

Il ricco e vasto mondo Android vanta, oltre agli ambiti di comune utilizzo, un settore particolarmente vivo e nutrito di procedure nell’ambito dello sviluppo OS e di applicazioni, un aspetto basilare per incrementare le potenzialità funzionali di un sistema che sfocia spesso anche nel campo del modding, elemento fondamentale per stimolare la community e mantenere longevi moltissimi modelli tra smartphone e tablet.
Sulla base di questo criterio, e similmente alle comuni Frequently Asked Question, la seguente pagina di F.A.Q dedicate a modding e sviluppo Android di propone come un punto di congiunzione al quale rivolgersi, a prescindere che siate esperti o principianti, per ottenere le nozioni celeri e basilari per i principali termini di utilizzo di un settore Android il quale, seppur non al centro dei riflettori, rappresenta il cuore pulsante del sistema operativo di Google.

Perché sviluppare per Android?

Perché sviluppare per Android?

Sviluppare nel campo Android può offrire diverse opportunità, sia nell’ottica dei tool specifici da integrare nell’OS che in quella relativa alla creazione di applicazioni da rilasciare attraverso il Google Play Store.

Che linguaggio di programmazione per Android?

Che linguaggio di programmazione per Android?

Android è stato sviluppato a partire dal linguaggio di programmazione Java, nonostante tutto è possibile ricorrere, grazie al porting delle API Java, anche a linguaggi alternativi come Javascript, HTML ed altri.

Cosa occorre per sviluppare app Android?

Cosa occorre per sviluppare app Android?

Google rilascia appositi kit per sviluppatori, in linea con le direttive in base alle versione dell’OS, per creare app nuove ed aggiornate da rivendere tramite il Google Play Store.

Come posso vendere le mie app sul Google Play Store?

Come posso vendere le mie app sul Google Play Store?

Per rendere disponibili le proprie app sul Google Play Store occorre iscriversi alla Console per sviluppatori Google, ovvero Android Developer.

Quanto costo l’iscrizione ad Android Developer?

Quanto costo l’iscrizione ad Android Developer?

L’iscrizione al Google ANdroid Developer Project ha un costo una tantum di 25 dollari, consente l’accesso al tool di pubblicazione per gestiore il marketing delle proprie app potendole pubblicare, vendere e monitorare per ognuna le singole statistiche di uso.

Cosa sono i permessi di root?

Cosa sono i permessi di root?

I permessi, o privilegi, di root rappresentano l’accesso di lettura e scrittura ai file di sistema del dispositivo, come amministratore di sistema. Si utilizzano per poter operare modifiche all’OS equipaggiato dal dispositivo e sono consigliati per gli utenti con esperienza su Android e Linux.

Ottenere i permessi di root è legale?

Ottenere i permessi di root è legale?

L’operazione è generalmente illegale per i produttori ed invalida la garanzia. Il discorso non vale per tutti i produttori ed attualmente è approvato, senza perdere la garanzia, per LG, Sony e OnePlus.

Cosa è possibile fare con i permessi di root?

Cosa è possibile fare con i permessi di root?

Abilitare i permessi di root consente di agire su ogni opzione Android regolando anche i servizi di default normalmente non accessibili: è possibile disinstallare le app del produttore, bloccare servizi, regolare il funzionamento delle componenti hardware, cambiare l’interfaccia di sistema, personalizzare ogni dettaglio del dispositivo. Ecco alcune delle operazioni di gestione abilitate:

  • Accesso ai file di Sistema con possibilità di modifica
  • Cambio Governor / Scheduler / Kernel
  • Possibilità di overcloccare la Cpu e Gpu
  • Possibilità di eseguire il backup di applicazioni

Come posso ottenere i permessi di root? – La procedura è diversa in base a marca e modello del dispositivo, potrebbe esser necessario dover installare una custom recovery oppure sbloccare il bootloader. Per consultare le guide disponibili potete rivolgervi a questo link:

Cos’è il Bootloader?

Cos’è il Bootloader?

Il termine indica un programma automaticamente eseguito ad ogni avvio del dispositivo, connesso al funzionamento del Kernel e del sistema operativo, semplificando l’esecuzione di tutte le funzionalità native del dispositivo.

Cos’è il Bootloop?

Cos’è il Bootloop?

Il termine indica un caricamento infinito in fase di avvio del sistema generalmente causato da un mancato reset di sistema, risolvibile tramite un Wipe Data in recovery mode.

Cos’è il Kernel?

Cos’è il Kernel?

Il temine indica una delle componenti chiave di Android, dove risiedono tutti i driver necessari per accedere alle risorse hardware, non a caso l’OS Google è basato proprio sui Kernel Linux, ovviamente open source e modificabile.

Cos’è un custom Kernel?

Cos’è un custom Kernel?

Rappresenta un kernel modificato che fornisce un miglior controllo rispetto al pre-installato su dispositivo sfruttando a pieno le capacità hardware. Tra le opzioni di controllo offerte spiccano:

  • Regolazione frequenze Cpu
  • Underclock ed Overclock Cpu e Gpu
  • Regolazione voltaggi
  • Regolazione sensibilità display
  • Regolazioni consumi energetici

Cos’è il Modulo del Kernel?

Cos’è il Modulo del Kernel?

Il modulo del Kernel rappresenta un sistema per estendere il kernel stesso, contenente dei codici funzionali per tali utilità che risulta adeguata per diversi utilizzi.

Cosa significa Modding?

Cosa significa Modding?

Il termine indica l’insieme delle operazioni, possibili solo dopo aver ottenuto i permessi di root, attuate sul software originale del dispositivo per modificarlo a proprio piacimento, tra ROM stock e custom ROM.

Cos’è una ROM Stock?

Cos’è una ROM Stock?

Col termine si indica una versione dell’OS rilasciata in via ufficiale per il dispositivo, ovvero la versione pre-installata.

Cos’è una custom ROM?

Cos’è una custom ROM?

Col termine di indica una versione dell’OS non rilasciata ufficialmente per il dispositivo, non presente come versione pre-installata ma sovrascrivibile grazie ai permessi di root sulla ROM Stock.

Cosa sono le GApps?

Cosa sono le GApps?

Il termine è l’acronimo di Google Apps ed indica un paccheto indispensabile per sfruttare le funzionalità Android contenente le principali applicazioni Google, da flashare per ogni custom ROM, nel quale non manca il Google Play Store.

Cos’è la custom Recovery?

Cos’è la custom Recovery?

La recovery è una modalità di recupero per compietere diverse azioni tra le quali, citando alcuni esempi:

  • Installare aggiornamenti
  • Formattare celermente l’intero dispositivo
  • Creare partizioni della microSD

Rappresenta una sorta di mini sistema operativo al quale rivolgersi in casi critici, come malfunzionamenti cronici oppure il brick. In caso di permessi di root, modificando la recovery con una custom recovery, sarà possibile eseguire:

  • Wipe
  • Nandroid backup
  • Flash pacchetti e custom ROM

Cos’è un Wipe?

Cos’è un Wipe?

Il termina indica un’operazione rivolta a cancellare partizioni di sistema oppure cartelle, e si articola su tre diverse tipologie di wipes:

  • Wipe Data/Factory reset: elimina ogni dato dal dispositivo e lo riporta alle condizioni di fabbrica della ROM Stock o custom ROM
  • Wipe Cache Partition: resetta la cache dedicata di sistema
  • Wipe Dalvik-Cache: esegue una pulizia di tutte le directory connesse ad app, indizzi di memoria e dati vari, non intaccando però i dati personali, cosa che il Wipe Data/Factory reset non fa.

Cos’è un Nandroid Backup?

Cos’è un Nandroid Backup?

Il termine indica un’operazione rivolta al Backup completo di tutto il contenuto del dispositivo, includendo dati personali, applicazioni, giochi e file vari, dando vita ad un immagine del sistema operativo da ripristinare in qualsiasi momento.

Cos’è un SoD?

Cos’è un SoD?

Il termine rappresenta l’acronimo di Sleep of Death ed indica l’incapacità del dispositivo di reagire a qualsiasi comando impartito, risolvibile con la rimozione della batteria ed il riavvio.

Cosa significa Freeze?

Cosa significa Freeze?

Il termine, tradotto dall’inglese, indica nel campo Android il blocco, o fissaggio, del dispositivo di un’immagine o schermata dal display, oppure su schermo nero, non reagendo ad alcun comando. La risoluzione del problema è possibile tramite un riavvio.

Cosa significa Brick?

Cosa significa Brick?

Il termine indica l’impossibilità di utilizzare il dispositivo, rappresenta precisamente la descrizione di uno status del device che non risponde a nessun comando o procedura di recupero risultando come “morto”. Esistono diverse tipologie di brick:

  • Soft brick: si tratta di una fase provvisoria quando il modello va in Download Mode e manca, per il funzionamento, il flash finale
  • Hard brick: coincide con la descrizione di Brick e si propone come ultimo stadio

Cos’è il counter?

Cos’è il counter?

Il termine indica un sistema di controllo della ROM Stock, precedentemente presente su molteplici modelli ed oggi disponibile soltanto sui dispositivi Samsung con una versione nota come Contatore Knox.

Cos’è la Baseband?

Cos’è la Baseband?

Il termine indica la banda di base, o radio, che si occupa di gestire tutte le connettività del dispositivo come il WiFi, il GPS, il Bluetooth oppure le reti internet.

Questo Sito utilizza i Cookies per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close