venerdì, 10, Luglio, 2020
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » Google Play Store non informa più sull’aggiornamento app

Google Play Store non informa più sull’aggiornamento app

Sembra che il Google Play Store non permetta più di seguire gli aggiornamenti delle applicazioni installate in modo automatico.

A quanto pare infatti, adesso le app si aggiornano in modo automatico, senza notifiche di alcun genere.

Una decisione che non sappiamo da cosa sia determinata e che non ha fatto particolarmente piacere agli utenti.

Sempre meglio sapere quali processi sono attivi all’interno dello smartphone, sia per mantenerne il controllo e la sicurezza, che per essere certi che, magari un calo di performance è semplicemente dovuto a download e installazioni e non a problemi di batteria o di hardware.

Da qualche settimana le notifiche di aggiornamento delle app non arrivano più.

In poche parole, le app si aggiornano senza che l’utente venga avvertito.

Una scelta che lascia davvero molti dubbi da parte di Google e dei suoi tecnici.

Ci si accorge dell’esecuzione degli aggiornamenti solo se ci rechiamo manualmente nella sezione del Play Store dedicata alle app.


L’idea è quella di ridurre le notifiche che affollano gli smartphone di chi tiene attivatele notifiche di social vari, sistemi di messaggistica e altri ementi.

Di sicuro però, non si tratta di una delle scelte più felici del mondo Google e Android, e potrebbe lasciare più di un utente perplesso.

Sembra che, nel futuro prossimo, avremo sempre meno controllo dei nostri dispositivi che si aggiorneranno e attiveranno sistemi in background senza informarci.

Una serie di processi che fanno sorgere dei seri dubbi sulle politiche di Android.

La speranza è che l’aggiornamento delle app venga notificato di nuovo, o almeno ci sia data la possibilità di attivarlo.

Android ha smesso di ascoltare gli utenti decidendo di sua iniziativa cosa sia meglio e più gradito?

Sembra proprio di sì.

Se volete le notifiche, esistono app esterne per ottenerle.

Non ci sentiamo però di consigliarle, dal momento che richiedono eccessivi accessi e licenze, e provengono da fonti terze non sempre attendibili.

Con l’ondata di malware in circolazione sullo store, sempre meglio informarsi bene prima di scaricare qualsiasi applicazione.


Guarda anche

Android 11: beta disponibile per alcuni device

Google ha finalmente lanciato la prima beta ufficiale di Android 11, l’ultima versione del sistema …

Huawei lancia l’aggiornamento per la sua interfaccia, ecco gli smartphone interessati

Huawei si trova a gestire il blocco in USA che sa creando non pochi problemi alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *