giovedì, 14, novembre, 2019
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » App » Cancellare i propri dati su Facebook potrebbe diventare possibile

Cancellare i propri dati su Facebook potrebbe diventare possibile

Facebook fa un passo avanti verso le richieste dei governi, e uno indietro sui suoi profitti.

La compagnia infatti sembra aver accettato la possibilità di dare un po’ di privacy ai propri utenti con lo strumento Clear History.

A mesi dall’annuncio da parte di Zuckerberg il sogno di milioni di utenti, stufi delle politiche della compagnia e magari pentiti di essersi iscritti, potrebbe diventare realtà, purtroppo, al momento non ancora qua da noi.

La nuova funzionalità è disponibile in questo momento in Irlanda, Corea del Sud e Spagna, le altre nazioni verranno aggiunte stradafacendo.

Clear History nasce dallo scandalo di Cambridge Analytica e permette agli utenti di avere un maggior controllo sulla privacy.

Nel particolare, il nuovo strumento offre agli utenti la possibilità di eliminare i dati che Facebook ha raccolto nel tempo su di noi, dentro o fuori dal social.


Questo significa cancellare tutto quel profiling che abbiamo subito per anni e che, molto probabilmente è già nelle mani di decine di aziende, ma sempre meglio che niente.

Facebook ha commentato l’enorme ritardo con la scusa di voler “garantire che lo strumento funzioni in modo affidabile per tutti”.

Ecco che la compagnia commenta:

I nostri ingegneri hanno ridisegnato i nostri sistemi e costruito nuovi modi per processare le informazioni. Per mesi abbiamo effettuato ricerche per cercare degli input da persone, avvocati, inserzionisti e gruppi industriali e, così, abbiamo apportato importanti modifiche in risposta a quanto abbiamo appreso”.

A questo punto non ci resta che attendere l’arrivo dello strumento anche qua da noi e, soprattutto di verificare che Facebook la racconti giusta, cosa che sicuramente verrà investigata da diversi team di sicurezza e testate giornalistiche.

Perdere l’intero patrimonio di dati raccolti infatti, non sembra troppo plausibile.

Il dubbio è che lo strumento elimini solo in parte le informazioni e che non garantisca quanto promesso.

Ma staremo a vedere.


Loading...

Guarda anche

Conversazioni Whatsapp spiate, Facebook fa causa ma Whatsapp non è sicuro

Facebook ha fatto causa ad una società di cybersicurezza israeliana Nso Group. L’accusa è quella …

Addio ai mi piace, Facebook e Instagram cambiano rotta

Facebook e Instagram si preparano a dire addio ai “Mi Piace”. Il famoso cuoricino e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *