sabato, 22, settembre, 2018
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Offerte » Iliad la rivoluzione è implacabile, abbonamenti da 2 Euro in arrivo?

Iliad la rivoluzione è implacabile, abbonamenti da 2 Euro in arrivo?

A quanto pare la rivoluzione di iliad è davvero senza freni, dopo circa un mese di lavoro sul territorio italiano, la compagnia che offre una tariffa di 5,99 Euro al mese con 30 GB di traffico, minuti illimitati e SMS illimitati, sembra studiare offerte che fanno davvero girare la testa… si parla infatti di un pacchetto con una offerta ridotta per chi non sfrutta al massimo il suo smartphone, del valore di 2 Euro mensili.

Una cifra del genere manderebbe su tutte le furie le compagnie già presenti che faticano notevolmente a star dietro al nuovo operatore. Le risposte Ho Mobile di vodafone e Kena Mobile di Tim, diventerebbero così vane dato che, davanti a una offerta da 2 euro mensili, difficilmente gli utenti si tirerebbero indietro.


Ecco qualche particolare in più sulle nuove offerte di iliad. In Francia l’operatore infatti offre già il suo pacchetto da 2 Euro, ideale per chi usa molto poco lo smartphone e naviga principalmente tramite wifi. Il pacchetto inoltre è dedicato anche agli anziani e a tutti coloro che di social e web non sanno cosa farsene per mancanza di interesse o semplice antipatia per le nuove tecnologie.

L’offerta da 2 Euro inoltre non è affatto male, comprende infatti 2 ore di chiamate verso tutti, SMS e MMS illimitati e 50 MB di traffico dati, un po’ miseri ma solo per chi usa ed abusa della sua tariffa mobile.

Dall’altro lato troviamo in Francia un’altra super offerta che prevede 8,99 Euro mensili con chiamate illimitate, SMS e MMS illimitati e ben 50 GB di traffico internet, qualcosa che, in thethering potrebbe andare tranquillamente a sostituire uno dei dispendiosi abbonamenti con la chiavetta, spesso con prezzi esorbitanti e privi di opzioni flat.

La rivoluzione ormai è iniziata e, a quanto pare è davvero inarrestabile, si mettano l’anima in pace gli altri operatori, perché la pacchia è finita ed è arrivato anche per loro il momento di adeguare le tariffe agli standard mondiali.


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *