giovedì, 27, Febbraio, 2020
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » Chrome dice addio ai Cookie?

Chrome dice addio ai Cookie?

Google potrebbe dire addio ai Cookie, scatenando una vera e propria rivoluzione nel web e andando a modificare totalmente il modo in cui vengono fatte le pubblicità online.

Proprio così, secondo le ultime informazioni, Google sarebbe pronta ad abbandonare il sistema ha ha caratterizzato le pubblicità mirate, tra tracking e controllo delle abitudini degli utenti.

La notizia arriva direttamente da Mountain View, dove Justin Schuh, direttore di Google Engineering per Chrome, ha parlato di ridisegnare il sistema degli ads, favorendo la privacy degli utenti.

Un passo indietro importante per un’azienda che sembra aver perso il suo progetto iniziale, inimicandosi l’utenza.

«Questa è la nostra strategia per riprogettare gli standard del web, per renderlo predefinito per la privacy. C’è stata molta attenzione sui cookie di terze parti perché certamente sono uno dei meccanismi di tracciamento, ma questo è solo un meccanismo di tracciamento e lo chiamiamo così perché è quello a cui le persone prestano attenzione».


L’idea è quella di realizzare un sistema di “Privacy Sandbox”.

L’utente potrebbe quindi gestire in modo autonomo gli elementi di tracking, evitando, se non vuole pubblicità mirate ed elementi di questo genere.

Il mondo del marketing online si troverebbe così a vivere una rivoluzione.

Grazie ai cookie, si muove praticamente l’intero sistema dell’ecommerce, e le cose potrebbe cambiare.

«L’obiettivo primario di questa mossa – spiega Justin Schuh sul blog di Chromium è rendere il web più privato e sicuro per gli utenti, supportando al contempo gli editori. Stiamo lavorando in modo attivo su tutto l’ecosistema, così che browser, editori, sviluppatori e inserzionisti abbiano l’opportunità di sperimentare nuovi meccanismi, testare se funzionano bene in varie situazioni e sviluppare implementazioni di supporto, tra cui la selezione e la misurazione degli annunci, la prevenzione del denial of service (DoS), anti-spam/frode e l’autenticazione federata».

L’addio ai cookie dovrebbe avvenire nel 2022.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *