mercoledì, 20, giugno, 2018
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » XiaoMi 6C: caratteristiche tecniche del successore economico dello XiaoMi 6

XiaoMi 6C: caratteristiche tecniche del successore economico dello XiaoMi 6

La casa cinese XiaoMi si distingue sempre per la sua competitività per quanto riguarda i suoi smartphone. Ogni telefono prodotto da XiaoMi ha sempre un ottimo rapporto qualità/prezzo e delle caratteristiche tecniche da far invia ai suoi concorrenti.

Non delude neanche questa volta quando, a pochi giorni dall’uscita dei suoi Redmi 5 e Redmi 5 Plus prevista per l’11 Novembre, già parla con orgoglio del successore del top di gamma, lo XiaoMi 6C.

Alcune voci sulla possibile uscita di un nuovo smartphone di fascia media, erano già nell’aria ad Agosto, ma ora sono una certezza: a Dicembre la XiaoMi presenterà il suo 6C.

Ecco alcune delle caratteristiche tecniche possibili presenti sul 6c:

  • SoC Surge S2 e chipset da 16 nm
  • Display da 5,65 pollici full-vision
  • Schermo a 18:9 border-less
  • Dual camera posteriore con sensori da 12 megapixel
  • Back cover completamente in vetro

Per ora non ci sono molte altre informazioni a riguardo, se non il prezzo. Si stima che al cambio lo XiaoMi 6c potrà costare, in Europa, una cifra tra i 220 ed i 350 euro.


Per quanto riguarda la parte hardware, molto probabilmente, questo dispositivo in via di uscita, dovrebbe montare il chip Surge S2, che è stato realizzato dalla stessa Xiaomi.

Come spesso capita per i modelli cinesi, le notizie arrivano col contagocce prima del lancio vero e proprio, quindi per effettuare una valutazione più dettagliata e precisa, ci riserviamo di averlo tra le mani e poterlo testare per qualche settimana in modo da fare una recensione delle prestazioni effettive.

Per il momento, dalle caratteristiche sopra elencate, anche questo render non sembra essere particolarmente convincente, quindi il consiglio è quello di prendere  questi dati con il beneficio del dubbio, in attesa di maggiori dettagli nelle prossime settimane.

Non ci resta che aspettare Dicembre (salvo rinvii del lancio), per testarlo e vi forniremo informazioni più dettagliate.


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *