sabato, 17, agosto, 2019
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » News » Wifi gratis per tutti, addio alle vecchie connessioni mobile?

Wifi gratis per tutti, addio alle vecchie connessioni mobile?

Una nuova linea wifi nazionale si sta diffondendo anche qua da noi come accade in molti paesi del mondo.

L’idea è di non relegare le connessioni dietro ad un muro di denaro ma di rendere il paese connesso grazie a una rete free che ci permette di navigare senza alcuna spesa.

Una novità questa che potrebbe mandare in pensione le connessioni a consumo di Tim, Vodafone e degli altri.

Certo, non ci aspettiamo grosse velocità a una rete che ci garantisca sempre una connessione scattante, ma una connettività gratuita aperta a tutti sembra proprio il futuro.

Il progetto WiFi Italia nasce dal Ministero per lo Sviluppo Economico,  Ministero per i beni e le attività culturali e l’Agenzia Italia.

L’idea è quella di supportare al massimo anche il turismo, proprio con la nuova rete che permetterà di ottenere informazioni e, in generale, di non ritrovarsi senza connessione e senza possibilità di telefonare o cercare informazioni al di fuori di una Wifi.


La superlinea Wifi gratuita è già attiva in alcune città.

L’obiettivo è però molto ambizioso e punta a coprire la quasi totalità del territorio.

Le modalità di connessioni sono le stesse per tutte.

Per accadere alla rete wifi nazionale gratuita è necessario scaricare la appa ufficiale.

Registrarsi e successivamente connettersi all’hotspot più vicino (se è presente nella vostra città).

Questa novità apre la strada a un futuro differente da quello che immaginiamo.

Certo,il 5G sarà a pagamento e probabilmente molto caro.

Avere una connessione wifi pubblica, sempre attiva e gratuita aiuterà però moltissime persone a risparmiare cifre anche importante e, soprattutto permetterà a milioni di utenti di connettersi anche se non possono permettersi magari il pagamento mensile delle esose tariffe web.

Se questo avrà effetto sulle compagnie telefoniche è ancora presto per dirlo.

Una rete libera e aperta a tutti è però molto importante e non possiamo che seguire con attenzione la diffusione del progetto.


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *