martedì, 21, maggio, 2019
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Smartphone » Samsung » Samsung crea la tv verticale

Samsung crea la tv verticale

Samsung cavalca l’onda social e produce la prima tv verticale.

Si chiama Sero e offre la possibilità di essere visualizzata in modo classico o direttamente in verticale, formato sempre più diffuso proprio a causa degli smartphone e di social come Instagram.

Sero sembra una trovata per pochi, ma potrebbe davvero ottenere un successo insperato.

La fruizione di contenuti social sta infatti superando di gran lunga i contenuti video normali.

La possibilità di vedere correttamente video e clip Instagram potrebbe rivelarsi una mossa vincente per lo strano prodotto Samsung.

Naturalmente Sero incoraggia gli utenti a utilizzare strumenti come ChromeCast con l’obiettivo di trasformare Sero in uno schermo gigante per il telefonino.

L’ossessione social delle nuove generazioni e la gran quantità di contenuti trasmessi ogni giorno potrebbero portare Sero al successo e addirittura trasformare il brevetto Samsung in una mossa geniale per la società che proprio in questi giorni vive la crisi del suo Galaxy Fold difettoso.


Sero potrebbe anche funzionare con lo scopo di vedere foto digitali.

Una sorta di megacornice dedicata alla fruizione delle nostre catture.

Quello che è certo è che alla compagnia coreana non mancano inventiva e voglia di innovazione.

Non ci resta che attendere l’arrivo di Sero sul mercato e i primi responsi di vendita della prima TV verticale dedicata al mondo dei social.

Il formato verticale si è infatti affermato con forza negli ultimi anni ed è maggiormente fruibile senza cornici e in formato nativo.

Sero gioca proprio su questo, dare agli amanti dei contenuti social l’esperienza migliore possibile di navigazione interfacciando smartphone e tv in un modo inedito e davvero differente.

Unica nota di demerito è il prezzo.

La tv sogno degli instagrammer costa infatti 14600 Euro.

Un prezzo davvero elevata per il prodotto.

Una cifra che solo pochi paperoni si potranno permettere per il bizzarro prototipo della società coreana.


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *