mercoledì, 20, giugno, 2018
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » E’ giusto mantenere la privacy dei figli minori?

E’ giusto mantenere la privacy dei figli minori?

Questa è una domanda molto spinosa e che in questi giorni ha fatto parlare parecchio grazie alla sentenza emessa da un giudice in Spagna.

Il magistrato María del Rosario Cimadevila Cea, a capo della seconda sezione civile del tribunale di Pontevedra, durante un dibattito, ha stabilito che spiare le conversazioni Whatsapp dei propri figli minori non è reato.

Ma perchè si è arrivati a dover emettere una sentenza come questa? Non dovrebbe essere naturale per ogni genitore tutelare la sicurezza del proprio figlio minore e garantirgli l’incolumità?

A quanto pare no…

Da quando Whatsapp è entrato nelle nostre vite, è sempre più semplice essere in contatto in ogni momento con persone in ogni parte del mondo.

Condividiamo foto, video, messaggi, brevi stralci di vita e anche informazioni più importanti.

Ma oltre a tutto questo, a farne le spese più grandi è la nostra privacy. Insomma, tutto quello contenuto all’interno del nostro smartphone è di nostra esclusiva proprietà e, chiunque tenta di venirne a conoscenza, fa qualcosa di illegale.


Questo è riferito a qualunque persona indipendentemente da chi sia.

Tutto questo, però, trova un ostacolo quando si parla dei propri figli. Come detto prima, ogni genitore dovrebbe assicurarsi che il proprio figlio non corra pericoli, controllando le amicizie, i luoghi che frequenta e soprattutto con chi parla e cosa condivide.

Questo non dovrebbe essere considerato violazione della privacy, ma una sicurezza per il proprio figlio.

Naturalmente questa sentenza ha fatto discutere molto i benpensanti che la ritengono ingiusta e non in linea con il diritto internazionale alla privacy.

Noi invece ci auguriamo che sia solo l’inizio di una lunga serie di provvedimenti atti a garantire la sicurezza dei propri figli in qualsiasi momento e senza commettere nessun reato.

Insomma, la verità è che con Whatsapp la nostra privacy è cambiata radicalmente anche se ancora non ci sono leggi per stabilire quali sono i limiti da rispettare e quelli invece consentiti.


Loading...

Guarda anche

whatsapp

Jan Koum, co-fondatore di Whatsapp, abbandona Facebook

La voce di un ritiro era già stata anticipata da un report del Washinngton post, …

Whatsapp, è possibile rendere invisibile il proprio numero di telefono

Quante volte abbiamo sognato di aver e un profilo invisibile su Whatsapp? Soprattutto nei gruppi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *