sabato, 15, Agosto, 2020
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » App » App gratuite per Android: quali sono i rischi e cosa è stato scoperto

App gratuite per Android: quali sono i rischi e cosa è stato scoperto

Le app gratuite disponibili sul Play Store di Google nascondono insidie che ignoriamo. La notizia è stata pubblicata su Panorama riportando i risultati dello studio di un gruppo di ricercatori della Cornell University.
App gratuite - rischi

E’ importante chiedersi cosa ci guadagnerebbero gli sviluppatori se si limitassero a farci scaricare gratis applicazioni senza un ritorno economico anche minimo. Insomma, come monetizzano le app che offrono gratuitamente ? Mostrare, tra un passaggio e l’altro, annunci pubblicitari all’interno dell’app è la fonte di guadagno più intuibile e anche più giustificabile per gli sviluppatori che, avendo fatto il loro lavoro, cercano in qualche modo di farlo fruttare. Ecco, quindi, che le app gratuite si popolano di link esterni con windows di pop-up e banner che promuovono siti, altre app o contenuti di vario genere.

Che natura e origine hanno questi link e banner che spuntano, tra una cliccata e l’altra, mentre usate le app gratuite? Il team dell’Università di Cornell si è posto questa domanda e, nell’effettuare la sua ricerca, ha tirato fuori un software capace di esplorare e scavare nel Play Store di Google in cerca di app gratuite che potrebbero celare eventuali rischi per gli utenti. Con questo programma hanno, alla fine, trovato quello che cercavano.

Nell’analizzare le app gratuite presenti nel Play Store, i ricercatori di Cornell hanno scoperto che tutte le applicazioni verificate (ben 2.000) sono collegate a 250.000 siti web provenienti da oltre 2.000 domini. In sostanza, le app gratuite oggetto dello studio fanno da ponte a numerosi siti attraverso il loro codice, dando modo a questi portali di mostrare annunci offerti da terzi, i quali potrebbero carpire informazioni sulle abitudini d’uso degli utenti Android.


Tra i siti cui si connettono più frequentemente le app c’è Google, che col suo servizio pubblicitario non dovrebbe rappresentare un pericolo per gli utenti Android. Ma il 10% delle app verificate è connesso ad altri 500 siti che, secondo i ricercatori, sono di dubbia provenienza (e, probabilmente, contengono malware): i loro banner non possono essere né bloccati né evitati né eliminati. Il record di collegamenti spetta a Music Volume EQ con circa 2.000 URL.

Teniamo presente che certe app gratuite per Android eseguono migliaia di accessi a portali di tracking e pubblicità senza che l’utente ne sia al corrente. Qualsiasi cosa che non sia palese e trasparente si può definire sospetta, senza peraltro essere pericolosa e allarmante. Google provvede a cancellare le app che contengono malware all’interno e ne pubblica altre che, in apparenza, non presentano un pericolo.

Ora, la quantità in continua crescita di app totalmente gratuite è tale che, secondo il team di Cornell University, meriterebbe uno studio più approfondito partendo dalla semplice domanda: “in che modo accedono e vengono sfruttate queste inserzioni pubblicitarie all’interno del dispositivo Android? Ponendosi questo quesito, i ricercatori non vogliono di certo insinuare che tutte le app gratuite possano compromettere la privacy dell’utente ma, si sa, i ricercatori sono curiosi e poi sanno benissimo, come tutti, che non si fa niente per niente. Il team vuole semplicemente scoprire di che genere di tornaconto si tratta.

Mentre tenteranno di trovare la risposta ai loro quesiti, ci danno un consiglio spassionato: bisognerebbe pensarci due volte prima di cliccare e scaricare un’app “dalla dubbia provenienza”, evitando che qualcuno possa accedere ai nostri account social. Un pizzico di prevenzione non guasta, senza troppo allarmarsi. I ricercatori di Eurecom hanno sviluppato un’applicazione chiamata NoSuchApp, che controlla il traffico in uscita permettendo d’individuare attività sospette. Sarà presto disponibile sul Play Store di Google.


Guarda anche

Google ha rimosso diverse app di stalking dallo Store

Nelle ultime ore Google, ha rimosso una serie di applicazioni per stalker presenti sullo store. …

Offerta limitata solo per oggi: tutte le app scaricabili gratuitamente

Per la fine di Aprile, Android ci ha voluto regalare una giornata incredibile in cui …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *