lunedì, 30, Marzo, 2020
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » Android 11, arrivano le icone multicolore

Android 11, arrivano le icone multicolore

La Developer Preview di Android 11, ha mostrato una serie di interessanti novità per gli appassionati.

E’ Mishaal Rahman di XDAad aver fatto la scoperta più interessante che prevede icone multicolore per le impostazioni rapide.

Analizzando i file di Android 11 installato su di un Google Pixel 4, Rahman ha infatti individuato quella che sembra una delle novità più interessanti per l’OS, ovvero il “QSColorController” in SystemUI, che potrebbe permettere agli utenti di influenzare i colori delle icone.

Proprio così, tra le novità di Android che stanno arrivando potrebbe esserci un ulteriore livello di personalizzazione che riguarda le icone del sistema operativo.

Utilizzando i comandi di debug è stato possibile modificare anche ulteriori elementi.

Al momento, i colori disponibili sono blu, giallo, rosso e verde.

Google potrebbe però aggiungerne altri ad Android 11 quando la funzione sarà disponibile e lanciata al pubblico.


Niente di sbalorditivo, ma una funzionalità in più che andrà ad arricchire i device Android.

Da capire è se si tratti di un’esclusiva di Pixel o se la funzione verrà estesa all’intero ecosistema Android.

Speriamo in ogni caso che, presto o tardi, questa personalizzazione diventi uno stadard.

Nel frattempo attendiamo la release definitiva, anche perché si tratta per il momento di una sorta di leak e di elementi accessibili ai soli esperti.

Mentre il mondo mobile attende un cambiamento, che potrebbe essere fortemente ritardato dal Coronavirus, Google lavora a perfezionare il suo sistema che andrà in pensione con l’arrivo del misterioso OS Fuchsia, sempre che i programmi non siano cambiati.

Pixel, rimane un prodotto Google non troppo fortunato, una beffa per quello che è l’Android Phone per eccellenza.

Alcuni elementi esclusivi potrebbero però migliorare la situazione e dare la spinta alle vendite di quello che rimane uno smartphone per pochi appassionati, dal momento che le offerte della concorrenza non mancano e vantano prezzi e prestazioni di altissimo livello.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *