giovedì, 5, dicembre, 2019
Cerca velocemente news, recensioni, guide, app, giochi ...
Home » Android » 250mila Euro di multa per la app scova IPTV

250mila Euro di multa per la app scova IPTV

Il garante della privacy della Spagna ha deciso di sanzionare per una somma pari a 250mila euro, Liga, società che si occupa del campionato spagnolo.

L’accusa è molto particolare.

Liga, infatti, aveva creato una appa che usava i dati degli utenti per scoprire se questi utilizzavano IPTV illegali.

I dieci milioni di utenti che hanno scaricato la app si sono trovati così a loro insaputa a fornire informazioni alla società.

Una vera e propria violazione dei dati utente e un utilizzo improprio delle informazioni che si ottengono quando una persona scarica la propria app.

La app Liga, nello specifico richiedeva permessi per utilizzare microfono e GPS.

Il microfono captava quindi le informazioni e cercava di individuare in modo geolocalizzato, se l’ambiente di riferimento fosse o meno provvisto di regolare abbonamento.

Stiamo parlando di una violazione incredibile, un vero e proprio sistema di spionaggio ai danni degli utenti che si trasformavano in inconsapevoli microfoni semovibili alla mercé della società.


La app chiedeva le autorizzazioni, piuttosto bizzarre in questo caso, ed è parzialmente tutelata proprio per questo.

L’utilizzo improprio del microfono è però un precedente gravissimo e ha messo in allarme milioni di utenti nel mondo.

La società si è difesa dicendo di aver agito per salvaguardare i suoi diritti e combattere l’illegalità.

La situazione però è totalmente fuori controllo.

Senza mezzi termini, chi possedeva la app Liga e autorizzava l’accesso al microfono si portava in tasca un device spia per conto di terzi, capace di ascoltare tutte le nostre conversazioni.

Quante altre applicazioni funzionano allo stesso modo? e quante violazioni sono in corso senza che ce ne rendiamo conto?

La notizia sta facendo tremare il web, e apre un vero e proprio buco nero nel mondo delle applicazioni e delle autorizzazioni che diamo alle varie app, inconsapevoli che potrebbero spiarci e utilizzarci per i loro scopi.


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *